La scultura e la sua identità

 

Maschere e bassorilievi Per condividere sentimenti e speranze occorre conoscere molto bene le caratteristiche dell’essere umano.
Per comprendere l’essere umano occorre aver fatto esperienza del mondo, sia nel suo lato di ecologia umana sia nell’aspetto sociologico, sia per la storia e il passaggio che determinano, coordinante inevitabili, pensieri e destini di uomini e donne.
E per fare tutto questo occorre avere chiarezza di intenti e visione di cammino.
Senza soffermarci su quella abilità che risulta obbligatoria nell’approccio con progetti diversi ma integrati di respiro internazionale: conoscere l’amore, saperlo coltivare, essere in grado di donarlo.
Tutti questi presupposti, uniti ad una vasta esperienza internazionale, compongono un puzzle complesso e lineare nel significato, un arcobaleno di messaggi e narrazioni che provengono da un’unica idea che unisce arte e moda, fondendole nell’orizzonte del vivere fino in fondo.
Questo puzzle ci parla e ci racconta la storia di Johannes Genemans.
Persona dalle letture e dalle culture approfondite, vissute e condivise, ha prestato, per anni, la propria esperienza e abilità di scelta e di indirizzo, al settore dell’imprenditoria, fornendo risultati e sensibilità spesso sconosciuti al mondo di una moda che celebra più i numeri che la qualità e la ricerca.
Johannes Genemans è partito dall’osservazione di luoghi lontani e dalla voglia di far provare le sensazioni legate agli ambienti a coloro che lo desiderano, pur abitando e vivendo realtà completamente diverse nella sostanza e nella loro manifestazione.
Così parte la storia di un imprenditore che porta nel mondo le proprie calzature, mettendo in primo piano quel mix, abbastanza inconsueto, di eleganza e ricercatezza unito all’amore verso quei Paesi ai quali si ispira.
Nascono una serie di linee nelle quali la visione di Genemans trova spazi e prospettive.

Maschere e bassorilievi  Maschere e bassorilievi  Maschere e bassorilievi

Ecco che la calzatura, da semplice mezzo, diventa storia, tradizione, necessità.
Ma Johannes ci guida andando oltre. E la visione ulteriore è unire artigianato a moda, ad arte.
Ecco che Johannes Genemans mette il cappello dell’imprenditore rimanendo, inevitabilmente, quello spirito sensibile che sa trovare, nei Paesi stranieri, quelle avventure che solo l’indossare quei nuovi indumenti ci può aiutare a comprendere, probabilmente in modo esaustivo.
Le calzature di Johannes Genemans vivono una loro vita fatta di emozioni senza tempo, profumi, sensazioni, persino sapori di quelle terre lontane che possono portare nel tessuto quotidiano urbano, il costume selvaggio, indomito, straordinario, di un passaggio, in un giorno qualunque, in un nuovo continente, in una nuova avventura.
Maschere e bassorilieviMa quali caratteristiche ha Johannes Genemans da imprenditore?
Sicuramente è palese la voglia e la necessità di attribuire al nostro la grande curiosità della sintesi di un genere umano che presenta differenze sostanziali, ma può trovarsi fratello nel segno della condivisione.
E proprio grazie a quest’ultima, gli riconosciamo l’amore e la spinta verso la convivenza pacifica e l’apprendimento reciproco di nuove realtà, tradizioni e cultura.
Tutto questo ha come denominatore un atto d’amore, in una ricerca che si cala nella vita di tutti i giorni, portando quel senso di convivenza, a volte raro e comunque incredibilmente vago, nella nostra società.
E dove e quando l’imprenditore dimostra l’unione di buon gusto nel prodotto, rispetto delle culture, reale interessamento all’essere umano, l’imprenditore stesso trasforma la propria attività in una ricerca artistica e scientifica, e la visione aziendale diventa, inevitabilmente, trasmissione di un messaggio di vita.
Johannes Genemans da maestro di vita diventa maestro d’arte, da interprete del gusto e promotore della qualità artigianale a realizzatore e finalizzatore di arte propriamente detta.
E’ così che l’attività di impresa diventa cultura, e l’amore per la conoscenza diventa passione per la trasmissione di un messaggio, di un’idea, di un manifesto di vita.
Il passo è breve, l’iter segnato.
Dal pensare ai passi dell’uomo nell’ambiente al realizzare la condivisione vissuta come amore per il prossimo, viaggio nei continenti, rispettando differenze come risorsa e riflessione per un amore comune, che può portare la vita ad un livello superiore.
La scultura diventa l’avventura più bella, la crescita più emozionante, il viaggio di una vita che ha molto da raccontare.
Come maestro si rivolge e si ricollega nello studio e nella realizzazione alla scultura antica, consapevole che solo quella è la via per una nuova epoca e un nuovo sentimento.

Maschere e bassorilievi  Maschere e bassorilievi  Maschere e bassorilievi

Nascono i suoi lavori, le sue installazioni, nelle quali prendono forma donne di paesi e di continenti diversi.
Il suo lavoro si caratterizza per saper unire arte al senso della moda, nella quale il lusso diventa oggetto di cultura e mezzo di espressione.
Cambiano i campi di applicazione e la sua ricerca matura: il tutto parte da questo grande desiderio di amore che favorisce incontro e dialogo, e dove il tempo si annulla a favore dell’idea eterna di un’arte che è cuore e mente, divulgazione e riflessione, insegnamento e contributo.
Il suo messaggio raccoglie lo spazio trasversale di ambiti di sensibilità nei quali il rispetto e l’affetto per l’ambiente è la condizione dell’idea di un’estetica d’arte che va oltre la moda, per diventare integrazione di natura e condizione umana. Ecco il materializzarsi della donna araba accanto all’europea, ecco che il messaggio imprenditoriale della qualità diventa ricerca condivisa e viva.
Una sintesi efficace di quanto detto lo ritroviamo nelle monumentali sculture di Apollo e Venere che andranno ad impreziosire la costa italiana.
Ecco raggiungere la gente con un messaggio, ecco unire l’amore per la cultura con l’amore per l’ambiente, ecco che la bellezza di Venere diventa forza e prestigio nello sguardo del dio del sole, un Apollo quasi simbolo per uno scultore di nome Johannes Genemans, che ha trasformato un progetto imprenditoriale in arte vera e ha saputo testimoniare la grandezza umana fra le pieghe dei costumi e dell'espressioni dell’anima.

Giammarco Puntelli (critico d’arte)

 

linea

 

Design Marmo Resina Terracotta – Gesso

Trofei e piccoli bronzi Maschere e Bassorilievi Bronzi

 

hans genemans 01

ico intercultura

ico opere

NEWS

Work in Progress

Atelier

Mostre - Eventi

Critica

Video

Emozione d'Arte

E' vietato usare il materiale presente in questo sito senza espressa autorizzazione Tutti i diritti sono riservati Copyright 2017

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.